Press "Enter" to skip to content

I numeri delle slot machine da bar in Italia e del mercato

Analizziamo ora alcuni dei numeri delle slot machine da bar in Italia, nonché alcuni dati che riguardano questo particolare mercato che si sta rapidamente evolvendo sul suolo italiano.

Chi gioca e chi no

Partiamo subito con l’analizzare chi sono gli operatori che rientrano in questo particolare mercato, ovvero coloro che sono riusciti a rendere tale mercato migliore grazie alla loro presenza.
Il sesso maschile risulta essere quello prevalente in tale mercato: sono infatti gli uomini coloro che giocano maggiormente alle slot machine, molti dei quali senza un lavoro stabile oppure persone che guadagnano parecchi soldi.
Si tratta di due opposti che riescono ad integrarsi in un unico insieme: coloro che hanno poco denaro tentano il colpo della vita, con un jackpot che potrebbe cambiare il corso della loro esistenza mentre, le persone che stanno bene economicamente, tentano la fortuna per poter riuscire ad aumentare il proprio patrimonio.
Da 20 ai 55 anni: questa è la fascia d’età nella quale sono inserite queste particolari persone, che tentano la fortuna con le slot machine da bar, ma vi sono casi in cui, persone più adulte o giovani, tentano il colpo grosso con la slot stessa.
Su dieci persone, almeno quattro, ma in alcuni casi cinque, hanno utilizzato la slot machine in un giorno della settimana.
Tra di esse, almeno una la utilizza assiduamente.
Per quanto riguarda l’utenza femminile, solo tre donne su dieci giocano alle slot da bar: nemmeno una di loro ha una vera e propria dipendenza, e le fasce che riguardano l’utenza sono simili a quelle degli uomini.
Totalmente diverso il discorso per l’online, dove le stats sono meno presenti ma il gioco sembra essere più trasversale. Anche perché si può anche giocare in modalità per divertimento, quindi provare ad esempio la slot book of ra gratis 1 senza problemi.

Dove si gioca maggiormente

A raggiungere il primo posto, come regione dove si gioca maggiormente, è il Veneto: si tratta di una spesa media, per giocatore, che raggiunge almeno gli ottocento euro durante l’arco dell’anno solare.
Questo per il semplice fatto che, in tale regione, vi sono un grandissimo numero di slot machine da bar ed inoltre è possibile notare come, le iniziative e le nuove slot, vengono sempre proposte prima in Veneto e poi nelle altre regioni.
Questa è anche la regione dove si è raggiunto un totale di quattro milioni e mezzo di giocata complessiva durante il corso dell’ultimo anno, con una vincita che sfiora i tre milioni e duecento mila euro complessivi.
Meno propensa all’utilizzo delle slot machine da bar è la Valle d’Aosta: la popolazione spende infatti pochissimo per utilizzare queste macchinette, cosa che deriva appunto dal numero abbastanza ridotto presente nella suddetta zona italiana.
Bisogna mettere in risalto come, tale tipologia di problematica, non influisce di certo in maniera negativa sulla passione che, le persone, provano per tale tipologia di gioco, la quale risulta essere sempre ai massimi livelli.
Questi dati sono ovviamente soggetti a repentini cambiamenti, che derivano sia delle mode che dal modo di intendere il gioco d’azzardo stesso, il quale non è mai uguale da anno ad anno.
Le slot machine restano comunque una grande attrazione dalla quale difficilmente è possibile potersi sottrarre, soprattutto se questo gioco offre grandi soddisfazioni ai suoi giocatori, ne deriva così un successo enorme per tali giochi, come ad esempio la book of ra, che davvero va oltre ogni più rosea previsione da parte dei suoi creatori.